Una raccolta di pensieri.

domenica 22 febbraio 2015

Riflessioni post Giornata del Pensiero


Ok, non ho ancora imparato che non devo fare tardi la sera se poi la mattina mi devo alzare alle 6. Oggi c'è stata la Giornata del Pensiero, in ricordo della nascita di BP, l' "INVENTORE" degli scout; eravamo tutta la zona Pontina riunita ed è stato bello rivedere alcune persone conosciute durante questi anni. Ti accorgi di essere cresciuta quando TUTTE le persone con cui ti fermi a parlare ti dicono: "maaaa non è arrivato il momento di prendere la partenza? non sei vecchia?"; già, la partenza. Tranquilli, arriverà anche per me. Insomma, ho rivisto un po' di gente, tutti si sono accorti del cambio di colore ai capelli, nessuno si è accorto del cambio di sorriso. Adesso ho un mal di testa allucinante, un sonno che mi si porta via e tante domande nella testa. Questa è stata davvero la mia ultima GdP? Boh. Cioè io penso di sì. Però è un po' triste come cosa. Pensare che non dovrò più svegliarmi all'alba per andare a Cisterna, a Latina, ad Aprilia, a Sezze, per sentire urlare i lupetti, per vedere gli esploratori e le guide che si abbracciano, per salutare ancora tutte le persone che mi diranno "hai preso la partenza! L/C o E/G?". Mi mancherà tutto questo. Dividersi in gruppi, poi in sottogruppi, fare sempre le stesse attività ma ogni anno un po' modificate; andare a messa e dormire profondamente, poi far ruotare in aria il fazzolettone mentre si canta "Danza la vita". Che belli i colori dei fazzolettoni. Ogni anno confondo sempre qualche gruppo. Insomma, in generale lo scoutismo mi mancherà (se dovessi decidere di smettere). Con lo scoutismo è stato un colpo di fulmine, poi l'amore si è rafforzato, ma adesso sento che la passione sta scemando. Oggi vedevo capi reparto, capi gruppo, Akela, Kaa, che rincorrevano lupetti, che parlavano tra loro, che scherzavano con i ragazzi.. e ho pensato: "io non sono così". Boh. Sarà che sono stanchissima e non so nemmeno cosa sto scrivendo. Sarà che prima di andarmene ho discusso con la mia capo fuoco (non si è regolata). Sarà che boh, mi sento troppo strana, troppo cambiata, troppo diversa da come ero 6 anni fa, quando questa mia avventura scoutistica è iniziata. Rimane il fatto che ci penserò bene e con la Ross mi schiarirò le idee. E che non farò mai più tardi se poi mi devo alzare alle 6, lo giuro.

Nessun commento:

Posta un commento