Una raccolta di pensieri.

venerdì 22 novembre 2013

Staticità. Ancora per quanto tempo? Riuscirò a resistere?
Aiuto.
È tutto troppo fermo. E ho paura.
Ho paura di fidarmi.
È difficile.
Qual è la cosa più difficile?
I tuoi occhi che non ci sono. È difficile immaginarli. Non me li ricordo più.
Ho paura.
È difficile pensare a dialoghi fantasiosi con te. E mi rispondi anche. Cose belle. E io sorrido.
Ma i tuoi occhi
Dove sono?
I tuoi occhi
Sono sempre gli stessi?
E intanto mentre aspetto te, scrivo.
E intanto mentre aspetto noi, scrivo.
E scrivo.
Nell'attesa che qualcosa si muova. Nell'attesa di fidarmi
Di te
E delle tue parole
Da poeta
Nell'attesa scrivo.
E immagino. Quanto potrà essere bello. Tutto. Immagino quanto potrai essere bello. Tu. Che mi sorridi
E mi guardi
Con occhi diversi
Forse più sinceri
O forse solo meno insicuri.
Aiutami.
A rendere tutto più bello. Di quanto già non lo sia.

Nessun commento:

Posta un commento