Una raccolta di pensieri.

sabato 16 giugno 2012

Se fossi un prof mi farei un esame di coscienza..

Ho perso la fiducia e la stima nei confronti di tutti gli esseri umani che hanno l'onore di chiamarsi "professori". Sul serio, ho deciso di cambiare completamente atteggiamento nei loro confronti e nei confronti della scuola.
Stamattina ho letto i quadri della mia classe e vi posso assicurare che non ho mai visto niente di più scandaloso! Voti inventati, voti cancellati, voti dati per premiare, voti dati per penalizzare, voti alti quando dovrebbero essere bassi e voti bassi a persone che si sono fatte un sedere grosso così per avere un minimo di soddisfazione personale. Voti. Tantissimi voti. la maggior parte buttati a caso su un foglio, giusto per scrivere qualcosa.
Questo è fare il professore? Questo è essere un professore?
In sintesi, tutti i miei amici sono d'accordo su una cosa: sono state premiate le persone che meritavano molto meno e sono state penalizzate quelle che speravano in molto di più.
Professori.
Bollano i ragazzi come "5 crediti", "6 crediti", "7 crediti". E in verità NON SANNO quanto meritiamo veramente.
Sparano voti come proiettili e come proiettili colpiscono gli studenti e il loro entusiasmo, la loro determinazione e la loro voglia di continuare questo massacro di neuroni.
Sono scoraggiata, ma non fino al punto di mollare tutto. Anzi, sono ancora più incazzata di quanto non lo sia stata st'inverno ogni volta che la prof di biologia commetteva l'ennesima ingiustizia verso di me!
Sono veramente tanto incavolata, delusa e amareggiata.
Ma anche questo serve, no? Anche questo aiuterà a migliorarmi sempre di più, giusto?
So solo che in questi due ultimi anni di liceo sarò più fredda, più calcolatrice e più cinica in tutto ciò che riguarderà il mondo scolastico. Sì, farò girare le palle a tutti i professori, fino a che non si arrenderanno e mi daranno quello che mi spetta, quello che mi merito.
Niente più rapporti umani, niente più chiacchiere. C'è bisogno di prove scritte, punto.

E continuo a prendermi le malattie cerebrali per queste cavolate. Sono proprio una stupida.

Ma tra meno di due ore è il mio compleanno, questa è l'unica cosa che adesso mi rilassa; tra meno di due ore avrò 17 anni, domani a quest'ora starò insieme ai miei amici, alle mie sorelle e al mio ragazzo e sarò la persona più felice del mondo.

E il prossimo anno vedremo come andrà. Mi farò il culo come quest'anno, anche peggio, e dimostrerò a tutti che si sbagliano. Professori. Mi fate schifo, la scuola intera mi fa schifo.
Per adesso, estate.

6 commenti:

  1. mamma mia senza fare nomi... SIETE TUTTI MORTI!!!!!! specialmente... emmm coff cofff....
    capito no??? dai stai tranquilla si risolverà tutto... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'anno prossimo andrà ancora meglio, vedraiiiiiiiiiiii ^^

      Elimina
  2. Buon compleanno!!!!!
    E comunque ti do ragione. Io quest'anno a causa degli insegnanti sono stata molto male e ho dovuto lasciare la scuola. Riprenderò l'anno prossimo, sicuramente più lucida e, soprattutto, come te, fredda. Un bacio.

    RispondiElimina
  3. spesso è così... anche da me hanno fatto una cosa del genere!! -.-"

    RispondiElimina