Una raccolta di pensieri.

mercoledì 16 maggio 2012

Odori.

Mi sono drogata con il tuo odore attaccato a me e non c'è stata cosa più bella.
Quella sera tu non c'eri e io stavo a letto, ad occhi chiusi, a respirare tutto quel profumo che mi era rimasto addosso, sul pigiama.. Mi drogavo di te e non l'ho detto a nessuno.
Trattenevo tutto l'odore possibile, così buono, così tuo.. E avevo paura che finisse, che si disperdesse nell'aria, o che si mischiasse con altri odori. Quanto mi piace il tuo odore. Non è un profumo buono, artificiale, fresco, frizzante, pungente o delicato.
E' il tuo profumo.
Quello della tua pelle, quello della tua casa, del tuo letto, dei tuoi vestiti, della tua vita.. E quella sera era tutto mio e nessuno lo sapeva.

La mattina dopo il tuo profumo non c'era più, non era più appiccicato al mio pigiama.
C'era un altro odore. 
I nostri odori si sono mischiati e hanno creato la fragranza più spettacolare e più perfetta del mondo.

7 commenti:

  1. "E quella sera era tutto mio e nessuno lo sapeva." Adoro questa frase Airone *-* mi hai emozionata tantissimo.... *-* dev'essere stata una sensazione magnifica suppongo :)

    RispondiElimina
  2. Una sensazione talmente bella che purtroppo ne posso parlare solo con poche persone.. Una sensazione che non vedo l'ora di riprovare.. ** oltre ogni immaginazione.

    RispondiElimina